Punto

Che rumore fa
io non lo so più,
la bellezza
quando ti entra nelle ossa.

Mattino:
quattro denti d'oro in bocca
ed io
lo lascio scivolare sulla strada.
Guido piano
perchè non ho voglia di arrivare
e il silenzio
diventa un'altra strada deserta,
un altro semaforo spento,
un caffè freddo
sorseggiato sotto il sole.

Fa male alle gambe
tutta questa vita
che non è vita
ma solo imitazione.

E mi chiedono
di portare su qualche altra sedia
e si aspettano
che mangi il mio panino
mentre aspetto fuori,
come se attendessi qualcosa di importante.

Mi dicono
che arriveranno presto le sei,
che non è così dura
e che bisogna parlare
per sembrare essere umani.

Ma il primo essere umano
(ne sono sicuro)
se ne stava in silenzio,
seduto nel niente
ed io non capisco,
veramente non capisco
mentre aspetto un altro schianto,
qualsiasi cosa,
che metta fine
ad ogni aspettativa che tradisco.

Che rumore fa
io non lo so più,
la bellezza
quando la scambiano per un'altra cosa.

Commenti

Post più popolari