Rob Zombie e il suo nuovo film: The Lords of Salem

(immagine tratta dal film)


Questa volta vorrei iniziare con una domanda: chi non conosce Robert Bartleh Cummings (al secolo Rob Zombie)?
Spero che la risposta sia univocamente NESSUNO, perchè non conoscere il buon vecchio Bob è peccato grave: un'icona della musica rock (lo è diventato con la sua band The White Zombie) e di quella Industrial, di cui è uno dei maggiori esponenti.

Ma il signor Zombie è anche altro: nel 2003 ha esordito per la prima volta nel mondo del cinema con la regia di La casa dei 1000 corpi, buon film citazionista omaggio ai grandi capolavori dell'horror, mentre nel 2005 ha sfornato il suo di capolavoro, La casa del diavolo ("The Devil's Reject"), western in salsa horror tra i migliori film di genere dell'ultimo decennio. Dopo di che, completamente preso dal nuovo ruolo artistico, si è lasciato andare a progetti mediocri come Halloween - The beginning (prequel/remake del capolavoro di Carpenter) e Halloween 2, rispettivamente nel 2007 e nel 2009. 
In mezzo, per non farci dimenticare chi fosse, ci ha piazzato il fake trailer Werewolf Women Of The S.S., comparso nel progetto Grindhouse della coppia Tarantino/Rodriguez.

A distanza di tre anni dal suo ultimo lavoro, Rob Zombie ritornerà al cinema con un nuovo film, di cui curerà anche la colonna sonora: The Lords of Salem.

Heidi è una DJ di una radio locale e membro di un gruppo noto come il Big H Radio Team. Un giorno la ragazza riceve una misteriosa scatola con dentro un disco in vinile. Questo darà inizio a una maledizione che si abbatterà sulla città di Salem, legata a fatti avvenuti 300 anni prima e legati alla magia nera e alla stregoneria.

Il film, scritto e diretto dallo stesso Zombie, vanta una produzione angloamericana (Haunted Films e Alliance Films). 
In questa ultima fatica del regista, citazionista fin dal titolo e dalla trama, ci sarà un cast di tutto rispetto che farà brillare gli occhi agli appassionati del genere: Torsten Voges ("8 MM", "Il Grande Lebowski"), Dee Wallace ("Le colline hanno gli occhi", "L'ululato", "Cujo"), Billy Drago ("Gli Intoccabili"), Meg Foster ("Essi Vivono"), Ernest Thomas. Non mancherà anche la bellissima Sheri Moon Zombie, ospite fissa in ogni film del marito.

A far storcere un po' il naso, a dire il vero, è il team produttivo, quello di Insidious (nei nostri cinema a fine Ottobre) e Paranormal Activity, più famoso per le scelte di marketing che per la qualità artistica. 
Rob però ci assicura che questo sarà il suo film più cupo e spaventoso, forte del controllo totale ottenuto sia sullo script che sul casting che sul final cut. Dopo il suo folgorante inizio io tenderei a crederci, ma senza esagerare. Aspettiamo il 2012 per guardare e giudicare. Per ora possiamo solo gustarci la canzone da cui il titolo è tratto:


Tra un paio di giorni un nuovo post con le prime foto di making of e film...

Commenti

  1. sto curiosando negli arretrati. sono arrivata qua grazie al "ti potrebbero anche interessare".
    Questo - ti stupirò - l'ho visto.
    E lo so che non sono attendibile in quanto non appassionata del genere, ma... aiutami a dire brutto, per favore! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari