Le migliori (per me) opening anime



Ogni tanto è bene tornare a parlare di anime e la faccia animata di Combinazione Casuale si chiama JappoAnime. E' però dalla fine dell'anno scorso che non faccio una classifica, quindi direi di fondere le due cose e aggiungerne una terza: la musica. Altro ingrediente essenziale di questo blog. Come unire le tre cose assieme? Basta stilare una classifica delle sette opening migliori secondo il sottoscritto.

Per opening non intendo ovviamente la mera parte musicale ma l'insieme, musica e immagini, il connubio tra sonoro e disegno. Mi limiterò, per questa classifica, alle serie animate e a quelle originali, tralasciando quindi le classiche italiane. Si tratta di una selezione puramente soggettiva che risente anche di mancate visioni, ma ritengo alcune di esse vere opere d'arte a prescindere dall'opera animata che introducono. Non che i relativi anime facciano schifo, solo che non saranno (tutti) quelli che componevano la passata classifica dei migliori anime (che potete ritrovare qui, qualora ve la foste persa).

7) Ergo Proxy - Kiri (Monoral)


Ergo Proxy è stato un anime deludente, cominciato bene ma conclusosi mediocremente. Però i due veri punti di forza sono rimasti invariati per tutta la durata: opening e ending (la Paranoid Android dei Radiohead). La opening richiama molto il brano della band inglese, cantata dai Monoral, nota band J-rock giapponese. Il risultato è un brano in lingua inglese quasi etereo, che ben si fonde con le immagini sature di un anime streampunk.

6) Durarara!! - Uragiri No Yuuyake (Theatre Book)


Ammettetelo: mentre l'ascoltate state tenendo il ritmo con il piede. Si tratta di una delle opening (o sigla, chiamatela come volete) più fighe di sempre, fuse attraverso un montaggio perfetto con le immagini. Immagini che quasi fossimo in un sitcom ci presentano i personaggi. L'anime è Durarara!! (dello stesso genio che ha realizzato Baccano!) e questa è la prima OP. A cantarla sono i Theatre Book, una band giapponese funk-rock.

5) Neon Genesis Evangelion - Zankoku na tenshi no these (Yoko Takahashi)


Qui siamo di fronte ad una opening cult di un anime cult. Talmente bella da farmela tenere nel lettore mp3. E pensate cosa ci sarà nelle posizioni successive se l'OP di Neon Genesis Evangelion resta ferma alla quinta. Un anime mitico ha bisogno di una colonna sonora di un certo livello e il brano cantato dalla cantante pop Yoko Takahashi (diventata famosa in Giappone proprio per questo) risulta all'altezza. Guardare (e ascoltare) per credere.

4) Death Note - The World (Nightmare)/ What's up, people?! (Maximum the Hormone)



Altro anime cult, altra sigla di incredibile intensità. Altro mp3 nel mio lettore. Qui però il discorso si allarga perché primo e secondo segmento dell'anime sono distinti da due opening differenti, e io non sono in grado di sceglierne una. Si tratta di stili e sonorità completamente differenti. Se la prima (The World) è cantata e suonata da un gruppo visual key ed estremamente significativa ed evocativa sin dal testo, la seconda (What's up, people?!) è un brano nu metal che segna anche il cambio di prospettiva nell'anime stesso. Duro e psichedelico anche dal punto di vista visivo. 

3) Higurashi no Naku Koro niWhen Cicadas Cry (Shimamiya Eiko)



Higurashi no Naku Koro ni è un anime horror tratto dall'omonima sound novel giapponese. E il carattere dell'opera animata viene reso perfettamente dalla fusione di sound e immagini nella opening. Si tratta di una sigla eterea, inquietante e dal forte impatto (visivo\sonoro). Mette ansia, non trovate anche voi? Uno dei miei piaceri assoluti e ascoltarla quando passeggio per le strade della mia città o addirittura in macchina.

2) Elfen Lied - Lilium (Kayo Konishi e Yukio Kondō)


Elfen Lied, oltre ad essere uno degli anime migliori che abbia mai visto, possiede anche una sigla di apertura diversa dal solito. opening ispirata ai canti gregoriani, cantato in latino che scorre su una serie di immagini che ricordano le opere di Klimt. Forse una delle OP più commoventi mai scritta e mai sentita, basata su un uso vocale inedito per quanto riguarda l'animazione giapponese. Di una dolcezza (e malinconia) infinita. Non sentite anche voi vibrazioni mentre l'ascoltate? Io sì, e l'amo per questo.

1) Deadman Wonderland - One Reason (DWB feat. Fade)




Ed eccoci arrivati al primo posto. Perchè questa scelta? Perché parliamo di un brano che da solo è dotato di grande autonomia sonora e che le immagini weird caricano di un'energia indescrivibile. Stiamo parlando di un brano puramente rock, cantato in inglese e che rende l'idea di un'anime incredibile che soffre di un'unico, grande problema: si interrompe sul più bello. Alla voce il cantante Fade. Per fortuna ci rimane una delle opening più belle mai create, come potete tranquillamente constatare voi stessi.

Ovviamente potete trovare tutti i brani elencati inversione full, basta cercare su YouTube. E questa è la dimostrazione che i "cartoni animati giapponesi" non sono solo un prodotto per bambini, come se fosse ancora bisogno di provarlo.




Commenti

  1. io amo le opening, le ending... le OST degli anime momosi :3 anche perchè grazie a loro ho scoperto artisti giapponesi che si possono sentire in giro per l'Europa ai concerti....sono una colonna sonora della mia giornata! E devo dire che tra queste Neon Genesis è storica della mia momosa adolescenza! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella di Evangelion ormai è un classico riconosciuto ;)

      Elimina
  2. Evangelion tutta la vita!!! Le altre, sono sincera, non le conoscevo.
    Molto bella anche quella di Fujiko Mine To Lu Onna e imprescindibile quella di Lady Oscar!
    Ah, menzione d'onore al lamento di Frattaglia sui finali del geniale Exel Saga XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con questo Fujiko Mine To Lu Onna mi stai proprio stuzzicando... lo devo vedere...

      Elimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari