American Horror Story Coven 02 & 03 - Boy Parts e The Replacements


Visto che siamo ogni giorno più vicini ad Halloween, penso che anche oggi sia indispensabile parlare di horror. No, non è indispensabile, ma lo voglio fare lo stesso. Oggi voglio parlare degli ultimi due episodi di American Horror Story CovenBoy PartsThe Replacements, rispettivamente il secondo e il terzo. 
Ora, è raro che una serie televisiva monopolizzi così velocemente la mia attenzione come sta facendo questa terza stagione di AHS. Non era successo né con la prima, né con la seconda e questo dimostra quanto la creatura di Ryan Murphy e Brad Falchuk sia in costante crescita. 

Ora, la puntata iniziale aveva già gettato le basi per interessanti sviluppi futuri, ma non avrei mai pensato questi sviluppi ci sarebbero stati già nella puntata seguente e che nella puntata ancora successiva gran parte di quel che avevo preventivato si sarebbe rivelato assolutamente sbagliato. Perché sembra proprio che l'intento iniziale degli autori sia quello di svilire le aspettative dello spettatore, capovolgendo le situazioni e assestando qualche bilanciato pugno allo stomaco. 


In Boy Parts rivive il mito di Frankestein e, ancora una volta, viene tracciato un parallelismo tra scienza e magia. Ne avevamo già parlato, Coven sembrerebbe essere la più citazionista tra le tre stagioni e citare il romanzo di Mary Shelly capovolgendo la tematica di base del romanzo per asservirle a quelle della serie è una mossa geniale. Il tutto permettendo alle tre diverse anime della serie di coesistere: l'orrore, l'ironia (grottesca) e il teen drama. Ovviamente tutto è più facile quando come colonna sonora hai le canzoni di Stevie Nicks, quando la bellissima (e brava) Taissa Farmiga ricorre al proprio potere per coronare un sogno d'amore non ancora sbocciato e una demoniaca Jessica Lange si affianca a una straordinaria Kathy Bates e ad Angela Bassett per un trio delle meraviglie che già so ci farà sognare.

Boy Parts però non è poi così sconvolgente. Non se paragonato a The Replacements, che riesce persino a procurare fastidio per una storia (raccontata benissimo) di abusi sessuali che sfocerà nel sangue. E poi la sensazione che tutto seguirà un percorso prestabilito stroncato dopo non appena 45 minuti in un finale di puntata glaciale e spietato, mentre la Bates continua a stupire dimostrando cosa vuol dire essere una fuoriclasse (la scena in cui si dispera perché Obama è diventato Presidente è da oscar). Peccato solo per Emma Roberts (ma in una serie come questa non è mai detta l'ultima parola). 


Commenti

  1. La seconda puntata mi aveva lasciato un po' l'amaro in bocca, non avevo amato la scena di Frankenstein, per intenderci. La terza è stata fenomenale, piena di spunti nuovi. NOn vedo l'ora sia giovedì!<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me della seconda era piaciuta assai quella contrapposizione tra scienza e magia. Ste cose le adoro, soprattutto quando si ribalta un romanzo con intelligenza.

      Elimina
  2. Credo che, per ora, sia la stagione migliore.
    Stanno pericolosamente giocando col trash ma per adesso gli sceneggiatori sono l'equivalente di un abilissimo equilibrista che cammina su un filo sottile sottile. Se cadrà farà un tonfo della Madonna, ma ho buone speranze che ciò non accada, non con delle attrici di quel calibro (non avevo dubbi sulla Lange e la Bates ma quest'anno anche Lily Rabe sfiora il sublime) e una marea di spunti a cui attingere: e giovedì torna la Conroy!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora l'equilibrio è perfetto, anche io ho un po' paura però chi non risica non rosica.

      Elimina
  3. alla fine dici "peccato per emma roberts" pensa che io invece non vedo l'ora di vedere sta terza serie soprattutto perchè ce lei XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è perché è nella serie che mi dispiaccio :D

      Elimina
  4. per emma roberts staremo a vedere cosa succederà...

    comunque terza stagione fenomenale, per il momento anche per me la più coinvolgente, anche se pure le prime due m'erano garbate parecchio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la prima stagione non l'ho vista, non mi attira molto il filone "case stregate" ma la seconda era davvero bella ed estrema, quindi appena su sky arriverà la terza mi ci fiondo .

      @ Barbara
      In realtà Emma non ha sempre fatto ruoli da bitch, ad esempio in Blow, Twelve, 5 giorni fuori, L'arte di cavarsela ecc... tutti film validi, in cui la sua performance è notevolissima e in cui lei fa una parte positiva.
      Poi ok il suo top per mer resta la sua Jill di Scream 4, tra l'altro è il film con la quale l'ho conosciuta ;-)

      Elimina
    2. Myers lo sapevo ripeto che la seguivo fin da piccina quindi lo so bene, dico che mi piace molto in questo ruolo, questo é quello che ho detto.

      Elimina
    3. Tra l'altro se la vedi in Wild Child é uguale a questo personaggio.

      Elimina
    4. La prima stagione mi era piaciuta molto meno, a dire il vero. Questa si prospetta la migliore.

      Elimina
  5. Anch'io seguo la Roberts fin da quando era piccina, mi piaceva il suo ruolo da bitch, vedremo come andráa finire...
    Per ora mi prende molto questa stagione, molto diversa dalla seconda che era molto piú "depressa" direi questa va anche incontro a situazioni piú o meno divertenti (Obama presidente come hai detto tu) come tutti qui spero che non cada nel trash spietato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il trash spietato può diventare un pericolo ma per ora rimaniamo sempre sul filo del rasoio, il che rende tutto più interessante.

      Elimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari