American Horror Story Coven 04 & 05 - Fearful Pranks Ensue e Burn, Witch. Burn!


Ed eccoci qui, di nuovo, per parlare delle due ultime puntate di American Horror Story: Coven, terza stagione della fortunata e irriverente serie tivù dell'orrore. Gli episodi 4 e 5, rispettivamente Fearful Pranks Ensue e Burn, Witch. Burn!, sono episodi ambientati e dedicati ad Halloween, uno conseguenziale all'altro, talmente movimentati da sconvolgere e presupporre nuovi sviluppi. Infatti succedono più cose in questi 90 minuti che in tante serie televisive. Come sempre la carne al fuoco è tanta, il confine tra horror e goliardata sottile quanto un filo e il citazionismo estremo. AHS si conferma, tra l'altro, una serie al femminile in cui sono le donne ad avere ruoli cardine. Ancora di più in Coven, dove gli uomini sono relegati ai margini, pupazzi i cui fili vengono tirati da vere e proprie streghe. Ma andiamo con ordine:


Nota: attenzione, può contenere spoiler

Fearful Pranks Ensue - questa è la puntata di Halloween vera e propria, che quindi cita il capolavoro omonimo del maestro Carpenter ma anche La Notte dei Morti Viventi di Romero. E chissà quante altre cose che non ho colto. Vengono introdotti nuovi personaggi e altri semplicemente approfonditi (i membri del Consiglio, il vicino di casa figo che sembrerebbe essersi invaghito della piccola Nan, il fidanzato serial killer di Delia), spiegate le cause di una guerra che sembrerebbe sul punto di riproporsi e imbastite le linee guida di sviluppi futuri. Molti si sono lamentati di una certa prevedibilità e della mancanza di un'originalità che sembrava collaudata. Io non sono d'accordo. La genialità qui sta nel mantenersi sempre in bilico, nel castrare le aspettative dello spettatore, nel rappresentare la stupidità di personaggi adolescenti e di adulti intrappolati in un passato che sembra ripetersi all'infinito. E poi c'è Spalding, il personaggio al limite tra il disgustoso, il grottesco e il candido, la sintesi di quello che potrebbe essere questa stagione.

Burn, Witch. Burn! - comincia lì dove la 04 era finita. Quindi dopo il finale di puntata più figo di sempre, ecco le nostre streghe assediate nella loro casa che se la devono vedere con zombi che qualcuno ha associato a quelli di Walking Dead (ma dove????). Ed ecco spuntare una motosega che fa a pezzi zombi voodoo e sembra un omaggio a L'Armata delle Tenebre, ecco chiarire quale sarà il ruolo di Taissa Farmiga (che se vuole può sposarmi, ha il mio permesso) forse futura Suprema, ecco i continui contrasti tra il passato e il presente di una Kathy Bates fuori concorso mentre Jessica Lange (ringraziamo il signore della sua presenza su questo pianeta) torna al suo massimo splendore in un'autocitazione della passata stagione (Asylum) con punte di perfidia da mettere i brividi. Nel finale torna Lily Rabe e devo ammettere che iniziavo a sentire la sua mancanza. Nota particolare per la musica: se continua così amerò come non mai questa stagione, perché se mi metti un pezzo come Right place, Wrong Time durante un rogo, io impazzisco. E se continua così, ci sarà da godere. 


Commenti

  1. sempre grande, però in leggero calo rispetto all'inizio.
    l'assenza (parziale, almeno) di emma roberts comincia a farsi sentire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sapevo che quella mancanza si sarebbe fatta sentire ma non ho trovato cali particolari. Secondo me manca una figura maschile di spessore però...

      Elimina
  2. Amo.
    Adoro.
    Non esistono altre parole per descrivere quello che provo guardando ogni singola puntata della stagione. Il finale di Burn, Witch Burn è un capolavoro e, a proposito di citazioni, guardando la povera ex Lana Banana cecata ho pensato "Cazzo. E' Emily. E' l'Aldilà, quello con la A maiuscola" *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non ci avevo pensato a questa citazione? :O

      Elimina
  3. Alla fine della terza puntata ero così: *Q*
    Se la Lange è sempre illuminata dalla grazia divina, la Bates non è da meno, eh. Non ho ancora ben capito la collocazione della Rabe, ma sono certa che prima o poi mi stupiranno anche con lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Rabe ha la capacità di far sentire la sua mancanza per tutta la durata di una puntata... ma poi arriva e tutto si illumina...

      Elimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari