[Recensione] Game of Thrones - Breaker of Chains (04x03)


Ed eccoci qua con la recensione dell'ultima puntata della serie cult Game of Thrones. Una recensione mini, ridotta, per venire incontro alle mie capacità di quest'oggi visto che sono influenzato. Ed è proprio l'episodio in se a venirmi in contro, perché in Breaker of Chains non succede poi molto e quel che succede è diretta conseguenza di quel che avevamo visto nel finale del secondo episodio. 

Considerati i contenuti, si consiglia la lettura solo a chi ha già visto la puntata.

Perché se The Lion and the Rose terminava con la tanto attesa morte di Re Joffrey, Breaker of Chains riparte proprio da dove i nostri personaggi ci avevano lasciati e ci mostra:

1) Una Sansa in fuga, aiutata Dontos Hollard, che finisce dalla padella alla brace, ovvero dall'ira della Regina Cersei alle mani viscide di Dito Corto. 

2) Tyrion rinchiuso nelle segrete con l'accusa di omicidio. Dovrà subire un processo, ma Cersei pretende la sua vendetta. Per trovare qualcuno che testimoni per lui, chiede al suo scudiero Podrick di organizzargli un incontro con suo fratello Jaime.

3) Cersei di fronte al cadavere del figlio morto, che chiede a Jaime di vendicare la morte del loro bambino. Scatta una delle scene più controverse dell'intera serie, con una scena di sesso/stupro tra Cersei e Jaime proprio ai piedi della salma di Joffrey. 


4) Lady Olenna e la nuova regina Margaery discutono sulle continue morti dei mariti di quest'ultima. Dall'altra parte il diretto erede al trono, il giovane Principe Tommen, discute con Tywin Lannister che (evidentemente) ha intenzione di far sposare il nipote alla stessa Margaery per garantire la continuità dei rapporti tra le due casate. 

5) Tywin Lannister che prima allude al coinvolgimento del Principe Oberyn nell'assassinio del nipote vista la sua conoscenza dei veleni. Poi cerca di convincere lo stesso principe a far parte del Concilio Ristretto che dovrà consigliare il nuovo re.

Puntata di passaggio, quindi, che aggiunge poco ma crea interessanti prospettive verso il futuro. A completarla ritroviamo i personaggi più amati della serie, Arya e il Mastino, l'arrivo alle porte della città di Meereen di Daenerys e del suo esercito (anche se non si vedono i draghi, che fine avranno fatto?), un attacco dei bruti che avevamo conosciuto nella puntata precedente e le inutili avventure di Samwell Tarly, di cui effettivamente non ce ne frega una mazza. Ah, ci sono anche i soliti Stannis e Devos che litigano tra loro e l'idea di quest'ultimo per risollevare le sorti della guerra: chiedere un prestito alla Banca di Ferro di Braavos.


Commenti

  1. La prima serie mi era piaciuta, la seconda era un po' 'meh', la terza riprendeva i fasti della prima e questa sembra promettere molto bene.
    Dai che ce la facciamo!

    RispondiElimina
  2. Sì, è cominciata abbastanza di slancio, vedremo però come proseguirà.

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari