I Peggiori film del 2014 secondo me: una Top 5


Ed eccoci qui, l'ultimo giorno dell'anno, la vigilia di Capodanno. Combinazione Casuale è qui, pronta a farvi gli auguri: divertitevi, levatevi qualche sassolino dalla scarpa, mangiate e (soprattutto) bevete (ma non se dovete guidare, mi raccomando) sguazzate tra la neve, se c'è, e state pronti per una stagione cinematografica che si preannuncia incredibile - ma di questo parleremo meglio a Gennaio. Io, dal canto mio, ho una marea di buoni propositi: essere più presente sul blog, qualche progetto di cui, per scaramanzia, non vi parlo, e più film da vedere al cinema. 

Però, come avevo già accennato due giorni fa, la fine di un anno è anche tempo di bilanci e, per farvi gli auguri di buon Capodanno, ne faccio qualcuno anche io. Infatti il post di oggi è dedicato alle grandi delusioni, alle grandi cagate, ai film che avrei fatto bene a non andare a vedere. Insomma, ecco la mia personale classifica dei 5 Film Peggiori del 2014 più qualche eccezione. Ma andiamo con ordine:

5) Devil's Knot - Fino a prova contraria (di Atom Egoyan, 2014)

Certo, non è uno dei film più brutti che abbia visto quest'anno, eppure l'ultimo lavoro di Egoyan delude e si rivela un filmetto girato male e con una storia (vera) sviluppata con i piedi per il grande schermo. Attesissimo, non solo ha deluso ma (per i miei gusti) ha mancato la sufficienza rivelandosi un film meno che mediocre. E quindi si piazza al quinto posto di questa classifica. La recensione del film la trovate qui.

4) La Stirpe del Male (di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett, 2014)

Un film horror che non riesce a far paura, che è davvero girato male, che fa persino ridere. In più annoia, non intriga, si rivela scontato. Solo un paio di scene degne di nota che lo salvano dal podio. Peccato perché i due registi avevano fatto ben sperare precedentemente. Qui la recensione.

3) Lo sguardo di Satana - Carrie (di Kimberly Peirce, 2014)

Per la serie "remake inutili" quello del film di De Palma, tratto dal romanzo di Stephen King, si aggiudica il terzo posto tra i film più brutti del 2014. Come sprecare buoni attori e girare una bimbominkiata: ecco cosa insegna il film di Kimberly Peirce. Bocciata senza appello. Volete rileggere la recensione? Eccola.

2) 47 Ronin (di Carl Rinsch, 2014)
  
Un film inutile, stupido, insignificante, girato con i piedi. A Hollywood dovrebbero capirlo una volta per tutte: le storie giapponesi bisogna lasciarle ai giapponesi. Tutto quel che di brutto si può dire su questo film l'ho detto qui.

1) 300: L'alba di un impero (di Noam Murro, 2014)

Una cagata pazzesca, noioso all'inverosimile, che prova ad essere epico ma risulta solo ridicolo. L'unica cosa che si salva? La trovate nella recensione del film. Il peggior film dell'anno secondo me, senza se e senza ma. 

E dopo la classifica ufficiale di Combinazione Casuale, ecco quelle che secondo me sono le più grandi delusioni e le mie conferme.

Noah (di Darren Aronofsky, 2014) - Un film tanto atteso e così deludente. Un vero peccato. Per me non tra i peggiori dell'anno, ma una cocente delusione. Aronofsky, questo non me lo dovevi fare.

Annabelle (di John R. Leonetti, 2014) - La più grande delusione horror di quest'anno, un film nemmeno particolarmente brutto che che avrebbe potuto essere e invece non è stato. Peccato.

Liberaci dal Male (di Scott Derrickson, 2014) - La conferma che Derrickson è un incapace. Tutti, dopo Sinister, pensavano ci fosse de talento in lui, ma la verità è che di registi così penosi ce ne sono pochi. Il problema è che quest'uomo non gira vere e proprie cagate, ma sguazza nella mediocrità. E io mi faccio un grassa risata e dico: ve lo avevo detto.

Il segnato (Paranormal Activity: The Marked Ones) (di Christopher B. Landon, 2014) - Non l'ho inserito in classifica perché sarebbe stato come sparare sulla Croce Rossa. Eppure sto film è una cagata abissale, la conferma di una serie orribile, che non é cinema e che non fa più paura a nessuno. E io sono uno di quelli che ritiene il primo Paranormal Activity un horror che fa cagare sotto.  

Commenti

  1. Certo non gran roba, eppure mi pare di aver visto di peggio! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il peggio forse è schifo a prescindere, inserire quel genere di roba per me è come sparare sulla crocerossa :D

      Elimina
  2. il nuovo 300 me lo sono risparmiato, per fortuna!
    sul resto concordo decisamente.
    delle schifezze notevoli in cui spicca 47 ronin, che mi ha fatto abbandonare la visione dopo pochi minuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ahimè non sono abituato ad andarmene dal cinema se il film è brutto, altrimenti avrei mollato dopo una mezz'ora

      Elimina
  3. i primi due della tua classifica non li ho neanche visti, per fortuna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E spero non ti venga mai in mente di guardarli :P

      Elimina
  4. Qualcuno in fondo è passabile... più deludenti che orribili :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me passabile vuol dire mediocre. Qui siamo lontani dalla mediocrità.

      Elimina
  5. Io Noah non lo guardo, voglio troppo bene al mio Darren, voglio illudermi che sia colpa di un malefico ghost regista, nononono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, devi guardarlo e soffrire anche tu :P

      Elimina
  6. A me Annabelle e 301 non hanno fatto così schifo... forse perché mi aspettavo il peggio. Sono d'accordo sugli altri e sul fatto che il primo Paranormal sia degno di rispetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annabelle è di una mediocrità disarmante ma, soprattutto, un film che vuole fare il verso a quelli di Wan. Che è tutto dire.

      Elimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari