19 agosto 2015

Curiosando Casualmente un Film: 10 curiosità su Il Corvo


Ho deciso di aprire una nuova rubrica su Combinazione Casuale e ho deciso di intitolarla Curiosando Casualmente un Film. Come esplicita lo stesso titolo, si tratta di una rubrica che andrà a curiosare sui film che di volta in volta avrò voglia di "analizzare", 10 curiosità scelte da me, quelle che troverò più interessanti. Per cominciare parlerò di un mio cult personale, Il Corvo, di Alex Proyas del 1994. Un lavoro facile facile considerando l'importanza della pellicola che ho analizzato in maniera (spero) completa proprio QUI, facendo anche un breve parallelo col fumetto da cui è tratto. Quindi bando alle ciance ed ecco la prima puntata di Curiosando Casualmente un Film:



1) Originariamente a Brandon Lee venne l'idea di un film completamente in bianco e nero che richiamasse esteticamente il fumetto (appunto, in b/n) tranne per le scene di flashback, che avrebbero dovuto essere a colori. La produzione però non prese il considerazione la cosa.


2) Inizialmente il ruolo di Eric Draven fu offerto agli attori River Phoenix (che però morì prematuramente) e Christian Slater (che rifiutò). Il ruolo di Shelly invece fu offerto a Cameron Diaz, che però non apprezzò il copione.


3) Eric Draven, nel film, è cantante e chitarrista della band Hangman’s Joke. Esiste davvero una band con questo nome, formatasi nel 1995, un anno dopo l'uscita del film: si tratta di un gruppo svizzero gothic metal con influenze punkrock formato da quattro ragazze e un ragazzo.


4) Per interpretare il ruolo di Eric, Brandon Lee dovette perdere 7 kg.


5) In alcune scene eliminate compare il teschio cowboy (Skull Cowboy, interpretato da Michael Berryman), un personaggio enigmatico (e simbolico) del fumetto che poi fu eliminato dalla pellicola per poter far prendere al finale una direzione diversa da quella ipotizzata inizialmente: infatti Eric avrebbe dovuto perdere i propri poteri dopo aver effettivamente portato a termine la propria vendetta, prima dello scontro finale con Top Dollar. Il compito di spiegare questo al protagonista avrebbe dovuto essere di Skull Cowboy.


6) Come tutti sanno, Brandon Lee morì durante le riprese per uno scambio tra una pistola a salve ed una vera. A causa di questa morte prematura la produzione fu costretta a sovrapporre il volto dell'attore sul corpo di due controfigure grazie alla computer grafica. Le controfigure sono Chad Storelson e Jeff Cadiente.


7) Il boss finale del film si chiama Top Dollar, ma nella pellicola non viene mai chiamato così. Nessun personaggio si riferisce a lui chiamandolo per nome.


8) Il fumettista James O'Barr, autore del fumetto Il Corvo, fa una comparsata nel film: ruba una TV dal negozio di Gideon dopo che questi è saltato in aria.


9)  Nel film ci sono due citazioni letterarie, la prima tratta da Il Paradiso Perduto di Milton ("Sbalordito il Diavolo rimase nel constatare quanto osceno fosse il bene"), la seconda tratta dalla poesia Il Corvo di Edgar Allan Poe. Quest'ultima però è stata riadattata: se l'originale letterario recita "Suddenly there came a tapping", il copione fa dire a Eric ""Suddenly I heard a tapping..."


10) Il protagonista, di cognome, si chiama Draven. Cognome che ricorda, in inglese, la pronuncia the raven, per l'appunto Il Corvo. Altra citazione, tra l'altro, della poesia di Edgar Allan Poe a cui James O'Barr si ispirò per la scrittura del suo fumetto. 

10 commenti:

  1. Ho sempre pensato che Camerun Diaz fosse un po' trulla.
    Complimenti e in bocca al lupo per questa nuova rubrica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo (scusa, lo so come la pensi sulla violenza sugli animali :P)

      Elimina
  2. Bella rubrica...gran film, certe cose le sapevo, altre no...ma grazie

    RispondiElimina
  3. Articolo letto e condiviso su un film che è a tutti gli effetti un cult.
    Spero che la notizia del remake che ho sentito circolare sia falsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo non si tratti di una bufala, mi spiace. spero solo che qualcosa accada e che alla fine non si faccia più, rafforzerebbe anche l'aurea di film maledetto dell'(unico e) originale

      Elimina
  4. Quante belle curiosità. Quella della Diaz (orrore!) e di O'Barr non le sapevo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente neanche io, le ho scoperte facendo le opportune ricerche.

      Elimina
  5. Un vero e proprio cult generazionale...
    Sono riuscito a rimediare una sorta di Director's cut casereccia che assembla tutte le scene tagliate, alcune tratte da copie workprint di qualità infima, per cercare di restituire un film più fedele possibile al progetto originale... sicuramente una visione interessante, anche se a volte dolorosa (alcune sequenze sono veramente sgranatissime e spezzano il montaggio classico).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho visto qualche scena tagliata, per caso... sinceramente preferisco il film come è uscito al cinema anche se ancor di più preferisco il fumetto

      Elimina

... e tu, cosa ne pensi?

Potrebbe interessarvi anche questo?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...