Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

Maschere e serial killer - una classifica di Halloween

Immagine
Ed ecco che, finalmente, è arrivato Halloween. Ora, per molti questa è una festività che non ci appartiene, di origine americana, che non ha senso qui da noi poiché lontana dalle nostre radici culturali. Cosa non del tutto veritiera: halloween è una festività celtica, precristiana, di origine irlandese e che, in seguito all'avvento del cristianesimo, si sovrappose alla già presente festa di Ogni Santi. 
Ok, questa comunque resta la mia festa preferita dell'anno. Altro che Natatle e robe varie. Il giorno di Halloween il mio amore per l'horror trova giustificazione planetaria. Non che io abbia bisogno di giustificarmi, ma non apparire strambo almeno un giorno all'anno è una manna dal cielo. Ora, trovare un modo per festeggiare questa festività in maniera adeguata non è stato facile. Ad essere sinceri io questo modo non l'ho trovato, così ho deciso di semplificare il tutto con una bella classifica sulle maschere horror del cinema. Una classifica del genere non solo s…

Casualmente al Cinema - Le uscite cinematografiche della settimana (31/10/2013)

Immagine
Ok, domani è Halloween e io ero partito, questa settimana, con il presupposto di dedicare il blog a questa festività. Quindi horror dal lunedì al sabato. Oggi però è mercoledì e anche se domani è la Notte delle Streghe è pur sempre giorno di uscite cinematografiche, quindi oggi è il giorno di Casualmente al Cinema. Queste sono le uscite cinematografiche del 31 Ottobre 2013, niente di che ma un horror ce lo becchiamo comunque e anche se non si annuncia nulla di che, io andrei a vederlo domani sera:
Metallica Through the Never(uscita: 31/10/2013)
GENERE: Musicale REGIA: Nimród Antal CAST: Dane DeHaan, James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett, Robert Trujillo
Non penso ci sia molto da dire: un film sui Metallica. Che poi, in realtà, è un film a proposito dei Metallica. Avventura surreale.
Ender's Game(uscita: 31/10/2013)
GENERE: Azione, Fantascienza, Avventura REGIA: Gavin Hood CAST: Asa Butterfield, Harrison Ford, Ben Kingsley, Viola Davis, Moises Arias, Abigail Breslin
Da un regist…

American Horror Story Coven 02 & 03 - Boy Parts e The Replacements

Immagine
Visto che siamo ogni giorno più vicini ad Halloween, penso che anche oggi sia indispensabile parlare di horror. No, non è indispensabile, ma lo voglio fare lo stesso. Oggi voglio parlare degli ultimi due episodi di American Horror Story CovenBoy PartsThe Replacements, rispettivamente il secondo e il terzo.  Ora, è raro che una serie televisiva monopolizzi così velocemente la mia attenzione come sta facendo questa terza stagione di AHS. Non era successo né con la prima, né con la seconda e questo dimostra quanto la creatura di Ryan Murphy e Brad Falchuk sia in costante crescita. 
Ora, la puntata iniziale aveva già gettato le basi per interessanti sviluppi futuri, ma non avrei mai pensato questi sviluppi ci sarebbero stati già nella puntata seguente e che nella puntata ancora successiva gran parte di quel che avevo preventivato si sarebbe rivelato assolutamente sbagliato. Perché sembra proprio che l'intento iniziale degli autori sia quello di svilire le aspettative dello spett…

Film horror - consigli per Halloween

Immagine
Siamo alle porte di Halloween, una festa che non ci appartiene ma che ormai fa parte del nostro background. Certo è che, per un'appassionato dell'horror, Halloween è l'occasione per togliersi qualche soddisfazione, per guardare film dell'orrore come di consueto ma, magari, anche per condividere questa passione con chi non va di certo a nozze con il cinema di genere. Perché l'horror non è un genere comunemente apprezzato: magari lo guardi al cinema dopo certi bombardamenti mediatici o perché è l'occasione per ridere delle proprie paure (o per spaventarsi con spensieratezza). Ecco, se per molti italiani Halloween è l'occasione in più per passare una serata a bere in qualche locale, fare gli stupidi o stare con gli amici, per altri è un'occasione per giocare con l'orrore, goderselo in casa con gli amici d'avanti alla tivù o al cinema. E quale metodo migliore, per farlo, se non una bella maratona di film?
Gran parte delle ricerche fatte su internet…

Muze - L'app che ti suggerisce i film

Immagine
Credo che la scelta del film giusto da guardare sia quella più opinabile, difficile e più stupida da fare in base a quello che dice qualcun'altro. Perché un film è sempre una variabile impazzita in un caotico universo di gusti personali. Quello che piace a me può non piacere a voi e viceversa. Il risultato è che l'unica persona di cui potete fidarvi siete voi stessi.  Qualcuno allora potrebbe pensare "perché diavolo scrivi recensioni?". Ma una recensione (per come la intendo io) non vuol dire semplicemente esprimere un parere su un film. Ma non è questo il punto, adesso.  Il punto è che scegliere il film da guardare è un terno al lotto. Ma per fortuna la tecnologia viene in nostro soccorso. 
L'idea di Fabrizio Casel è stata quella di ideare una applicazione per smartphone android che aiuti chi la usa a scegliere il film giusto. L'idea di partenza è proprio quella: ci si può fidare solo dei propri gusti personali. Così Muze (è questo il nome dell'applicaz…

Ben X (di Nic Balthazar, 2007)

Immagine
Oggi Silly ci parla di un film particolare. Non tanto per come è il film in senso stretto ma per quello di cui parla. Ben X è un film dell'esordiente Nic Balthazar, una pellicola belga che ha come protagonista il giovane Greg Timmermans. E parla di autismo. Parla della Sindrome di Asperger. In un certo senso questa recensione si concentra proprio su questa sindrome, poco conosciuta ma meno rara di quanto si pensi. Io leggerei con attenzione, una riflessione che trascende il cinema e parla di vita reale.
BEN X
La sindrome dello spettro autistico è probabilmente una delle sindromi più variegate, complicate e al contempo affascinanti in assoluto. Tra le varie diramazioni esistenti, quella di Asperger è forse la meno grave, ma suppongo la più difficile da inquadrare. E Ben, il protagonista, la possiede. “Io ho l’autismo o l’autismo ha me?”, si chiede Ben. Questo film parla di una sindrome, parla di disagio, di bullismo, parla di Ben e parla di noi. E con noi. Nic Balthazar, regista sc…

Casualmente al Cinema - Le uscite cinematografiche della settimana (24/10/2013)

Immagine
Scusate per l'assenza, sono giorni (per me) abbastanza complicati e stressanti. Ma oggi è Mercoledì e domani è giorno di uscite cinematografiche. C'è veramente poco questa settimana, quasi nulla di buono. Quindi Casualmente al Cinema anche questo maledetto mercoledì. Ecco a voi i film in uscita il 24 Ottobre 2013.
Noi, Zagor(uscita: 24/10/2013)
GENERE: Documentario REGIA: Riccardo Jacopino
Un documentario sul famoso fumetto italiano della Bonelli. A raccontarlo autori, sceneggiatori, disegnatori, critici, fan e lettori.
Cani sciolti(uscita: 24/10/2013)
GENERE: Azione, Drammatico, Poliziesco REGIA: Baltasar Kormákur CAST: Mark Wahlberg, Denzel Washington, James Marsden, Bill Paxton, Paula Patton, Edward James Olmos
Il veterano Denzel Washington assieme a Mark Wahlberg in un action dal regista di Contraband.
Dark Skies - Oscure presenze(uscita: 24/10/2013)
GENERE: Fantascienza, Thriller REGIA: Scott Stewart CAST: Keri Russell, Dakota Goyo, Josh Hamilton, J.K. Simmons, Kadan Rocket…

Priest (di Scott Stewart, 2011)

Immagine
Ieri, per mia grande sfortuna, mi sono impelagato nella visione di uno dei film più insulsi che abbia mai guardato. Perché è proprio questo che è Priest: un film insulso. Qualcuno potrebbe chiedersi: perché l'hai guardato tutto, allora? I commenti e le recensioni in giro per la rete sono tutt'altro che lusinghieri, in fondo. Ma la verità è che, quando si tratta di vampiri, io non posso farne a meno. Magari passerà molto tempo dall'uscita, nell'attesa di un passaggio televisivo, ma se si tratta di vampiri io ci sono. E poi, se non avessi visto questo secondo lungometraggio del mediocre Scott Stewart, non avrei potuto scrivere queste recensione.
Ivan Isaacs è un leggendario prete soldato distintosi nell'ultima Guerra dei Vampiri. Vive in una città ultra-fortificata in cui è la chiesa a comandare. Quando sua nipote viene rapita da un gruppo di vampiri, il Prete inizia una caccia per ritrovare. Lo accompagnano uno sceriffo della terra di nessuno e una ex sacerdotessa g…

Casualmente al Cinema - Le uscite cinematografiche della settimana (17/10/2013)

Immagine
Eccoci ancora una volta a mercoledì. Quello della scorsa settimana, malauguratamente, è saltato, mentre quello di questa non sembrerebbe portare con se grossissime novità (tranne una, ma lo vedremo dopo). Quindi eccoci con Casualmente al Cinema e le uscite cinematografiche di Giovedì 17 Ottobre 2013.
Cose nostre - Malavita (uscita: 17/10/2013)
GENERE: Drammatico, Thriller REGIA: Luc Besson CAST: Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones, Dianna Agron, Jon Freda, Dominic Chianese
Cominciamo male, molto male. Perché io Besson non lo sopporto. Qui si porta appresso un  cast di altissimo livello. La produzione è franco/statunitense, la storia quella di una famiglia di mafiosi sotto protezione che dagli States si trasferisce in Normandia.
Escape Plan - Fuga dall'inferno (uscita: 17/10/2013)
GENERE: Azione, Fantascienza, Thriller REGIA: Mikael Håfström CAST: Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone, James Caviezel, Vincent D'Onofrio, Sam Neill, Vinnie Jones
Aspettavo questo…

American Horror Story Coven 01 - Bitchcraft

Immagine
Questo 9 Ottobre, sulla rete televisiva FX, è stata trasmetta la prima puntata della nuova stagione della serie American Horror Story. Ora, eravamo in tanti ad aspettare che ricominciasse la serie horror più di successo degli ultimi anni, tanti e tutti con la bava alla bocca dopo aver visto il trailer e le prime immagini rubate dal set. Così, se la prima stagione aveva convinto a metà e la seconda aveva convinto quasi del tutto, grandi aspettative erano sorte rispetto alla terza parecchie settimane prima della messa in onda: American Horror Story Coven. Con un hype così alto, il primo episodio avrebbe potuto fare una strage sia nel bene che nel male. In un certo senso così è stato, perché Bitchcraft ha tenuto incollati davanti al teleschermo la bellezza di 5 milioni e mezzo di spettatori americani.

Sid e Nancy (di Alex Cox, 1986)

Immagine
Oggi Silly ci parla di Sid & Nancy, cultissimo che io ho recuperato qualche tempo fa per la prima volta.
You were my little baby girl and I shared all your fears. Such joy to hold you in my arms and kiss away your tears... but now you're gone, there's only pain and nothing I can do. And I don't want to live this life, if I can't live for you to my beautiful baby girl. Our love will never die” (Sid Vicious)
Sappiamo tutti che i Sex Pistols furono un gruppo costruito a tavolino dalla mente diabolica di Malcom McLaren, il manager che non creò solo un gruppo leggendario, ma una vera moda, uno stile di vita. No, non inventò il punk. Quello arrivò nel momento stesso in cui Iggy Pop si mostrò al mondo. Sfruttò invece tutta l’essenza di quel genere ribelle per pigliare per il culo il popolo britannico guadagnano flotte di denaro. Tolse dalla strada un gruppetto di ragazzi debosciati, senza arte né parte, offrì loro il successo e l’inconsapevole possibilità di autodistrugge…

Buon compleanno, Combinazione Casuale

Immagine
Ed eccoci qua, sono passati la bellezza di due anni da quando ho scritto per la prima volta su questa piattaforma, due anni fatti di recensioni, classifiche, biografie, musica, poesia e cazzeggio. Due anni, 143.317 visite (in questo momento), 400 post (questo è il numero 401), tante soddisfazioni e moltissime occasioni per smettere e mandare tutto quanto al diavolo. Ok, se non lo avete capito questo è il secondo bloggeranno di Combinazione Casuale.
Ora, io non sono bravo a festeggiare i compleanni. Non sono bravo nemmeno a festeggiare il mio. Però questo blog è una parte di me, tacere sul suo invecchiamento sarebbe poco giusto. Anche se dire a un bambino che sta invecchiando lo è ancora meno. Comunque, di solito i compleanni sono tempo di bilanci e per un blog i bilanci non li fanno solo le statistiche. Fosse così io dovrei chiudere baracca e burattini. Non importa quante persone ti seguono ogni giorno, quanti commenti la gente scrive, né il numero di post. La vera differenza la fa l…

Intervista a Giorgia Vecchini, la più grande cosplayer italiana

Immagine
Bene, oggi aria di novità qui su Combinazione Casuale. Infatti oggi, per la prima volta nella storia del blog, ho l'onore di ospitare un grande talento nostrano. Una persona che, qui in Italia, è riuscita ad affermarsi con le proprie forze riuscendo a fare quel che più le piace. Oggi ho l'onore di ospitare Giorgia Vecchini, in arte Giorgia Cosplay, la più famosa cosplayer italiana. Di cosplay ho già parlato qui qualche settimana fa, ma non c'è niente di meglio delle parole di chi ha vinto un World Cosplay Championship per comprendere un movimento sub culturale come questo. Giorgia è bellissima, bravissima, simpatica e gentile. E' un attrice di teatro, si dedica al doppiaggio. Una cosplayer che ha lavorato in tv, in radio, nel web. Che ha posato per Vogue nei panni di Wonder Woman e che canta per una coverband di sigle di cartoni animati (Le Canne di Sampei). Ha persino curato il volume fotografico Fenomenal Cosplay, edito dalla casa editrice Struwwelpeter. Insomma, le…

Casualmente al Cinema - Le uscite cinematografiche della settimana (10/10/2013)

Immagine
Dopo la pausa della scorsa settimana, eccomi di ritorno con la rubrica Casualmente al Cinema, dedicata alle uscite cinematografiche della settimana. Domani, 10 Ottobre 2013, ce ne sono parecchie, alcune anche interessanti. Io invece volevo scusarmi per la scarsa presenta di questi ultimi giorni, ma ho la febbre e quindi tutto diventa più complicato, perfino scrivere...

Gravity (di A. Cuaron, 2013)

Immagine
Quest'oggi Silly ci parla di Gravity, scritto, diretto e montato da Alfonso Cuarón. Io non l'ho ancora visto ma mi fido ciencamente. Ecco qui la recensione del film tutt'ora nelle sale cinematografiche.
GRAVITY
"Ryan, devi imparare a lasciare andare" (Matt Kowalsky)
La prima parola che ho pensato uscita dal cinema è stata “esperienza”. Ed è esattamente quel che è stato Gravity per me e per tutti coloro che, saggiamente, sono andati a vederlo in sala. Che sia piaciuto o meno, per tutti è stata un’esperienza unica. Io, che ho combattuto (stupidamente, mi dico oggi) per anni contro l’insinuarsi del 3d nelle pellicole moderne, mi sono arresa. Alzo bandiera bianca e chiedo perdono per la mia intollerabile ottusità. Come ha detto la mia amica Lucia, il 3d è stato inventato per Gravity. Ed è vero, l’evoluzione tecnologica della visione tridimensionale ha raggiunto livelli inimmaginabili, fino ad arrivare alla perfezione in questo che, permettetemi di usare questo termine,…

Hot Fuzz (Edgar Wright, 2007)

Immagine
Terminiamo le recensioni dei film della così detta "Trilogia del Cornetto" con il secondo film uscito in ordine cronologico: Hot Fuzz. Film del 2007, scritto e diretto dal solito Edgar Wright con i soliti Simon Pegg Nick Frost. Se il primo capitolo della trilogia (Shaun of the Dead) nasceva con l'intento di parodiare il l'horror dimostrando amore incondizionato per il regista nei confronti di questo genere, il secondo capitolo dimostra tutto l'amore di Wright per il cinema di genere in generale. Hot Fuzz è infatti non solo una parodia del genere action, ma anche del thriller e dello splatter, una commedia dall'humor inglese condita da tanto sangue e scene d'azione degne del miglior cinema hollywoodiano e hongkonghese.
Vittima dell'invidia dei colleghi e dei superiori, l'agente Nicholas Angel, pluridecorato, viene considerato un esaltato. Con la scusa di una promozione i suoi superiori cercano di allontanarlo il più possibile da Londra, spedendol…

Kate Winslet Day - Hamlet (di K. Branagh, 1996)

Immagine
Ok, oggi è Sabato e nel mondo dei blog cinematografici si festeggia una ricorrenza. Si tratta (rullo di tamburi) del Kate Winslet Day, perché oggi 05/10/2013 la famosa attrice britannica compie trent'otto anni. Lo so, ai più non interessa un ciufolo. Molto più interessante sarebbe stato festeggiare i cinquantatre anni di Jean Claude Van Damme, ma sono scelte. Quindi, come lo festeggiamo il compleanno di Kate Winslet? Con una recensione, ovvio. Solo che la filmografia della suddetta per me è un campo minato, quindi la scelta più intelligente è stata quella di dirigermi su un capolavoro in cui lei ha una particina ina ina. Sto parlando dell'Hamlet di Kenneth Branagh in cui lei recita nel ruolo di Ofelia.

Inutile stare a ricordare quale sia la trama dell'Amleto di Shakespeare. Credo che la conosca chiunque ormai. La storia di un principe (di Danimarca) che incontra il fantasma del padre morto da poco che lo avverte che ad ucciderlo è stato lo zio Claudio per pr…

I 10 re dell'horror: ancora una classifica

Immagine
La settimana scorsa ho provato a festeggiare le (mie) regine dell'horror e devo dire che le scelte mi hanno veramente soddisfatto. Oggi invece vorrei rivolgere l'attenzione ai re dell'horror, quegli attori che sono diventati icone o, più, semplicemente, hanno segnato un'evoluzione per quanto riguarda i ruoli maschili nei film di genere, passando da un machismo stucchevole a una complessità introspettiva mista ad ironia o, più semplicemente, modernità.

L'alba dei morti dementi (di Edgar Wright, 2004)

Immagine
Visto che qualche giorno fa ho parlato del gioiello The Word's End, ultimo capitolo della Trilogia del Cornetto di Edgar Wright, ho pensato sarebbe stato interessante recensire anche gli altri due capitoli. Iniziamo dall'origine del misfatto, con la recensione de L'Alba dei Morti Dementi. Per l'occasione torna Silly con il suo angolino. La prossima settimana sarà il turno invece di Hott Fuzz.
L'ALBA DEI MORTI DEMENTI
"Dato che con te c'è Ed io esco sempre coi miei coinquilini e questo non fa che esacerbare le cose" "Che vuoi dire?" "Che tu e lui siete inseparabili" "No, che vuol dire esacerbare?"
Proprio in questi giorni è uscito il nuovo film di Edgar Wright, La fine del mondo (The World’s end). Film che non potrò vedere al cinema perché manco a pregare tutti i santi del mondo lo fanno uscire nella mia città. Ma a quanto pare la distribuzione è pessima un po’ dappertutto, Wright non se lo fila nessuno e non ne comprendo il …

Repulsion (di Roman Polanski, 1965)

Immagine
Quando parliamo di Roman Polanski ci inoltriamo in un territorio ostile. Nel senso che il regista polacco, oltre a non essere di facilissima lettura, si è dedicato a così tanti generi da essere diventato complesso per definizione. Ovviamente, quando parliamo di Polanski, parliamo di perturbante e se parliamo di perturbante sono tre i film di questo regista che vengono subito in mente: Rosemary's Baby, L'Inquilino del Terzo Piano e Repulsion. Questa di oggi è la recensione di Repulsion (1965).
La lenta discesa di Carol Ledoux, manicure belga a Londra, verso la dissociazione psichica. Lasciata sola in casa dalla sorella, è vittima di incubi, allucinazioni sessuofobiche, deliri. (tratto da filmscoop.it)
Perturbante, dicevo. Una parola di origine tedesca (usata per la prima volta da Freud in ambito psicoanalitico) che sta ad indicare quella sottile sensazione che proviamo di fronte a qualcosa di familiare ma che allo stesso tempo ci diventa estranea e, per questo, ci turba, provoc…