Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2014

I 5 luoghi più spaventosi (o inquietanti) del mondo

Immagine
Il cinema dell'orrore è fonte inesauribile di paure. Anzi, no. Il cinema horror veicola le paure, amplificandole (spesso) e strumentalizzandole (ancora più spesso) ma, senza alcun dubbio, nel momento stesso in cui le amplifica se ne appropria. Si appropria di luoghi, miti, personaggi, leggende. Soprattutto di luoghi. Però (ce sempre un però, in questi post) la realtà può essere ben più spaventosa di qualunque pellicola dell'orrore. Un'ovvietà - basta guardare un telegiornale, leggere un giornale, internet o qualunque libro di storia per rendersene conto - eppure di questo spesso ce ne dimentichiamo. In fondo tendiamo a non badare a quel che abbiamo davanti agli occhi, soprattutto se si tratta di cose che possono spaventarci/infastidirci o inquietarci.
Detto questo, ce ne sono parecchi di posti veramente spaventosi, nel mondo. Io stesso, su Combinazione Casuale, ho parlato più volte di case infestate e luoghi - e città - abbandonati, di certo posti in grado di competere co…

[Recensione] The Double (di Richard Ayoade, 2013)

Immagine
Il tema del doppio è affascinante. Inutile negarlo, altrimenti non avrebbe infestato tanta letteratura, tanto cinema ma, in un certo senso, un po' tutte le arti. Il doppio nella mitologia, il doppio nelle leggende metropolitane, il doppio nella psicologia, nel teatro, nella cronaca. Il doppio come presagio di morte per le culture antiche, il doppio (doppelgänger) nella cultura tedesca, sosia malvagio e spesso opposto alla psicologia dell'individuo. Ma anche il doppio come simbolo, rappresentazione, sdoppiamento psicologico conosciuto in termini tecnici anche dalla psichiatria moderna.
Il tema del doppio ha ispirato chiunque: artisti figurativi, grandi nomi della letteratura mondiale e di genere, narratori pop e registi più o meno famosi, più o meno a noi contemporanei. Volendo fare un nome a caso (ma poi non tanto a caso) potrei citare Fëdor Dostoevskij, lo scrittore russo che nel 1846 pubblicò sulle pagine della rivista Otečestvennye Zapiski il romanzo Il Sosia, storia di un…