Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2017

Halloween su Netflix? 7 film per una notte da paura

Immagine
Prima di tutto scusate la mia assenza la scorsa settimana, purtroppo non ho avuto il tempo materiale per fare quasi nulla. Seconda cosa: oggi è Halloween e Halloween è la mia festa preferita in assoluto. Proprio per questo, negli anni passati, credo di aver sviscerato tutto quel che su questa festa meravigliosa avevo da dire. In ogni caso non posso fare a meno di parlarne anche questa volta.
Bene, niente serata in giro per locali? Niente cinema? Niente festa in maschera o "dolcetto o scherzetto"? Allora questa è la notte giusta per starsene sul divano a guardare film (ovviamente dell'orrore). Quindi, cosa vi consiglio io tra gli horror più recenti per passare un classico Halloween casalingo, magari con gli amici? Essendo consigli dell'ultimo minuto, ho deciso di limitare la scelta a sette film recenti che potrete guardare nel modo più semplice possibile: sfruttando Netflix. Infondo, se non siete ancora abbonati alla più nota delle piattaforme streaming, esiste sempr…

IT (di Andrés Muschietti, 2017)

Immagine
Finalmente ho visto IT. Finalmente mi sono seduto al cinema per gustarmi il tanto atteso (e chiacchierato) film di Andrés Muschietti del 2017, tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King. Finalmente, sì, perché ieri sera ero come un bambino in attesa di scartare i pacchi regalo la notte di Natale: non stavo più nella pelle. E mi hanno dovuto sopportare gli amici con cui ero, che poveretti si sono ritrovati con accanto un povero idiota che non la smetteva più di ripetere "IT, IT, IT, IT". Lo attendevo da tanto. Lo attendevo da ancor prima che venisse annunciato. Lo attendevo e, si sa, l'attesa moltiplica le aspettative. Assieme ai pareri entusiasti di chi il film lo aveva guardato prima di me. Ma alla fine, IT di Andrés Muschietti mi è piaciuto? Sì. Ma vorrei parlarne con voi entrando un po' più nel dettaglio.
Ho scritto questo post 'sta mattina, prima di andare a lavoro. A caldo. Per fare un po' di ordine mentale, ho preferito suddividerlo in tre parti, …

Baby Driver (di Edgar Wright, 2017)

Immagine
Considero Edgar Wright un romantico. E non sto parlando del movimento culturale sviluppatosi nel diciottesimo secolo in Germania, ma del più comune "sentimento d'amore". Anche se, a conti fatti, persino la prima definizione gli si addice. In tutti i suoi film si respira la necessità per i personaggi di liberarsi dalle catene che li vincolano ad una realtà che non accettano o dalla quale non vengono accettati. In effetti molti protagonisti dei film di Wright sono dei reietti, simpatici e cazzoni, ma pur sempre degli scarti sociali. Desiderio di libertà, quindi, vista come esigenza naturale dell'individuo. Che poi è il sentimento che muove il protagonista di Baby Driver.
"Baby", per pagare un debito, è costretto a mettere il proprio talento (e la propria passione) di pilota urbano al soldo di Doc, un colletto bianco del crimine. Le cose cambiano però quando incontra Deborah, una cameriera di cui si innamora e per cui vorrebbe iniziare a mettere "la testa …

IT di Stephen King: pensieri in libertà

Immagine
La prossima settimana anche qui da noi arriverà IT, il tanto atteso film di Andres Muschietti basato sull'omonimo mattone romanzo di Stephen King. Arriverà dopo l'anteprima di ieri sera, arriverà a 27 anni dalla messa in onda della mini TV e dopo 31 dalla pubblicazione del romanzo. Romanzo che viene considerato non solo il capolavoro del suo autore, ma una delle maggiori opere narrative della contemporaneità. Romanzo estremamente pop (nel senso di popolare) che però, facendo un rapido censimento, mi sembra non sia stato letto veramente da tutti. Ovviamente mi riferisco alla ristretta cerchia delle mie conoscenze più o meno vicine con età tra i 20 e i 34 anni, quindi non un dato ISTAT. Anche se, allargando il raggio d'azione, in un paese che legge poco rispetto alla media, non mi aspetto dati particolarmente diversi. Considerate che stiamo parlando di un mattone di più di 1200 pagine, pubblicato nel 1986 (1987 in Italia). Di genere. I mattoni ormai non piacciono più a ness…

A Ghost Story (di David Lowery, 2017)

Immagine
Ci sono film che guardi e ti accorgi, mentre la visione sta andando avanti, che si tratta proprio del film che stavi aspettando. Nella vita mi è successo rare volte. Forse, a voler fare uno sforzo di ricordare, nessuna. Almeno finché non ho guardato A Ghost Story. Perché questo film, scritto e diretto da David Lowery, è esattamente il film che stavo aspettando. 
Sto portando avanti un progetto che quasi sicuramente vedrà la luce il prossimo anno e che mi è costato più di due anni di lavoro. Oltre ai classici sudore e fativa. A Ghost Story, inaspettatamente, racchiude il senso di questo "lavoro" in circa 1 ore e mezza di lungometraggio. Per questo e per altri motivi, ho avuto l'impressione che mi stesse aspettando. Che questo dovesse essere IL film di quest'anno. O addirittura della mia vita. Perché in A Ghost Story c'è la bellezza che cercavo. Quella che ti strazia l'anima, che ti ferisce il cuore, che ti scarnifica il corpo. C'è la malinconia dei lunghi…

Netflix: Il Gioco di Gerald (di Mike Flanagan, 2017)

Immagine
Se c'è un regista su cui avevo puntato gran parte delle mie speranze per poi ritrovarmi con meno delle fiches iniziali in mano, quello è sicuramente Mike Flanagan. In un certo senso l'ho "visto crescere", a partire dal suo esordio con Absentia (il suo primo lungometraggio del 2011) passando al suo primo film "importante", ovvero Oculus - Il Riflesso del Male (2013). Da quel momento in poi ho atteso la consacrazione di questo nuovo autore del panorama horror, quel film che lo avrebbe ufficialmente proiettato tra i nuovi grandi, proprio dov'ero convinto dovesse stare.
Questa consacrazione, a mio modesto modo di vedere, non era mai arrivata e gli ultimi tre film del regista si erano rivelati una gran delusione. Tre film in un anno, tra l'altro, probabilmente sotto le rigide imposizioni contrattuali della Blumhouse e dopo un lungo periodo di silenzio.  Fino ad ora.  Fino al 29 settembre 2017, giorno in cui Netflix ha reso disponibile sulla propria piat…