Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

[Fumetti] Gli Ultimi Giorni di Pompeo (di A. Pazienza)

Immagine
Non ho nessuna intenzione di recensire questo fumetto. Non ne sarei in grado, pur volendo. Questo perché Gli Ultimi Giorni di Pompeo è un capolavoro. Punto. Fumetto? Non solo. La prosa si fonde perfettamente coi disegni. E che disegni. Ma se ci si limitasse a vedere quest'opera da questo punto di vista, allora non le si renderebbe giustizia. Andrea Pazienza, un genio checché egli ne dicesse, butta nel suo ultimo lavoro tutto quel che forse lo perseguitava, consciamente e inconsciamente. Quasi un prematuro testamente artistico, non una confessione come formalmente potrebbe apparire, ma un modo per esorcizzare i propri demoni. Cosa che però il Paz non è riuscito a fare: dei propri demoni non ci si può liberare, ci si può solo convivere. Non tutti sono in grado di farlo. 
Gli Ultimi Giorni di Pompeo è un'opera potente, disperata, crudele. Pazienza, attraverso il suo linguaggio sperimentale, che coniuga slang, forme dialettali, ricerca poetica ed echi futuristi, racconta un'av…

[Serie TV] Legion: stagione 1 e 2 (di Noah Hawley)

Immagine
Post fuori programma, non avevo intenzione di scriverlo e non avevo intenzione di parlarne ma ho finito da poco la seconda stagione di Legion e... wow!
Allora, partiamo dal presupposto che portare i supereroi al cinema o in televisione sia un azzardo. Pericoloso. Se prendi dei tizi con i superpoteri, in tutina, e li sbatti in un contesto simile a quello reale, rischi sul serio di fare casino. Ti giochi tutto, in un progetto del genere.  Secondo me in questo caso ci sono tre possibilità: o la butti sull'urban o crei un solido prodotto commerciale (l'MCU insegna) oppure punti tutto sull'esagerazione surreale/onirica. Se il soggetto supereroistico fa a botte con la realtà, bisogna traslarlo al di là della realtà.
Legion è una serie prodotta dalla Marvel Television e andata in onda su FX, un canale della Fox. Ideata da Noah Hawley, prende il personaggio mutante Legione, lo esclude da qualsiasi continuity legata a X-Men e soci o al MCU, e ci costruisce sopra due stagioni di que…

[Fumetti] Nonni (di Tonio Vinci, 2017)

Immagine
Dopo lunga assenza torna Combinazione Casuale, ma si abbandona momentaneamente il cinema e si parla di fumetti. Fumetti italiani. 
Nel film Una Storia Vera di David Lynch c'è un dialogo che mi è sempre sembrato meravigliosamente malinconico e che fa pressappoco così: 
"Qual è la cosa peggiore della vecchiaia?" "Il ricordo di quando eri giovane!"
Questo frammento di dialogo mi è tornato alla mente proprio ieri leggendo la graphic novel Nonni, scritta e disegnata da Tonio Vinci ed edita dalla casa editrice Tunué. Una storia semplice ma che, nella propria semplicità, ha la forza di infrangere un taboo secolare: quello sul sesso tra anziani.
Perché sì, anche gli anziani fanno sesso, mammiferi anch'essi, esseri umani che d'istinto sono portati ad accoppiarsi e a ricercare la compagnia del sesso da cui più sono attratti. 
Sandro è un postino in pensione, ha settantadue anni e dopo l’improvvisa morte di Lidia, sua moglie, cade in una profonda depressione fatta di…