Silencio... David Lynch!


David Lynch per me resta il più grande artista vivente contemporaneo. E quando dico "artista", non mi riferisco soltanto al mondo cinema, perché Lynch non nasce come regista e nel corso della sua carriera non ha girato solo film: pittore, scultore, attore, musicista, scrittore e chi più ne ha più ne metta, l'uomo del Montana ha condizionato e dirottato il modo di fare TV, il modo di approcciarsi al teatro, quello di gestire il processo artistico e tanto tanto altro. 
Quindi, per me, è attualmente il più grande. Ho deciso allora di dedicargli la prima monografia di Combinazione Casuale. Dico prima perché, più in là, ho in mente di farne almeno un altro paio. 

Di David Lynch, dalla nascita del blog ad appena un paio d'anni fa, ho già parlato tanto, quindi di materiale ce n'è già tanto ma, per l'occasione, ho deciso di rivedere e correggere quanto scritto fino ad ora e, in taluni casi, di dargli una nuova veste.

Qui di seguito, trovate l'elenco dei post:

Commenti